cave

Una storia di cantine sotterranee…

Risalenti al  XI e XII secolo, queste cantine sono la particolarità del paese Saint-Bris-Le-Vineux. Esse sono state costruite dagli abitanti perché permettevano loro di spostarsi in tutta sicurezza attraverso questa rete sotterranea che si estende per tutta la superficie dell’intero paese utile anche per difendersi in caso di assedio nemico.

Oggi ogni casa a Saint-Bris possiede una cantina più o meno grande.
Per i viticoltori, queste cantine più importanti per dimensioni, sono utilizzate per conservare e portare a maturazione i vini all’interno di barili o demi-muids. Il luogo é in effetti ideale per la maturazione del vino poichè la temperatura é di 12°C e l’umidità vicina all’ 80%.

Le cantine di Saint-Bris restano l’attrazione maggiore per il villaggio; numerose visite hanno luogo regolarmente presso i viticoltori del paese.

Il Domaine BERSAN ha scelto di coltivare il suo prodotto cresciuto dalle vigne più antiche all’interno di botti di legno di quercia di origine francese. Questo legno, più elegante, é adatto alla struttura dei vini che possono in questo modo esprimersi al meglio.